Hotel
Soledi Puglia

Via Alessandriello, 36

Santeramo in Colle, 70029, Bari, Italia

0803022977 - 0803037147

hotelsoledipuglia@gmail.com

โ€‹

info e prenotazioni

hotelsoledipuglia@gmail.com

MENU
SEGUICI

MATERA

Capitale della Cultura 2019, unica nel suo genere è Matera. Località patrimonio mondiale dell’Unesco, è un ricco viaggio culturale che vive al di fuori dei musei, delle chiese e delle cattedrali. Alla scoperta del passato, la città di origini antichissime si presenta ricca di storia: un museo a cielo aperto per la bellezza paesaggistica che le grotte e gli anfratti naturali suggeriscono. Un percorso all’aperto originale e insolito nei suoi concetti espositivi, ricco di contaminazioni temporali che testimoniano la vita di civiltà antichissime, con insediamenti umani già dal paleolitico – neolitico ricco di ipogei, cisterne per la raccolta di acqua e reperti in ceramica.

Il legame tra uomo e natura era inserito già nel mondo greco in un rapporto armonico, infatti, il territorio era importantissimo per gli scambi commerciali data la vicinanza con le colonie della Magna Grecia, che procurarono un forte impulso culturale. Questa natura beata e magica, nel Medioevo diventa scenario privilegiato di chiese rupestri, cripte di quelli che oggi sono denominati “I Sassi”, i quali sembrano ricalcare un disegno inciso nel tempo e si presentano quasi completamente scavati  nella roccia calcarea  lungo la cavità della Gravina. I sassi si dividono in due grandi rioni: Sasso Barisano, attualmente ristrutturato con una serie di ristoranti, alberghi e negozietti e Sasso Caveoso con abitazioni nella roccia rimaste intatte nel tempo, separati al centro dal Colle della Civita che è l’insediamento più antico di Matera.

Forti influssi sono reperibili anche nell’architettura, infatti in epoca Normanna si delinearono i primi monasteri Benedettini: Sant’Eustachio, Santa Lucia delle Malve, e Santa Maria De Armenis della Valle Verde lungo la via Appia. In epoca successiva, interessanti sono stati gli sviluppi della cittadina grazie alla costruzione di palazzi e monasteri appartenuti alle famiglie nobiliari dell’epoca. I luoghi da visitare sono molteplici; al centro della città si erge la cattedrale di stile romanico, proseguendo il cammino è possibile trovare il Convento di Sant’Agostino, la Chiesa di San Giovanni Battista, il santuario della Madonna di Picciano rinomata per la Cripta del peccato originale del IX secolo posizionata lungo la gravina e la Chiesa di San Vincenzo di Martella.

Per approfondire il rapporto che l’uomo di epoca classica instaura con il suo contesto risulta necessaria la percezione artistica dell’epoca, visibile attualmente nel Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna allestito presso Palazzo Lanfranchi, nel Museo Nazionale Domenico Ridola presso il Convento di Santa Chiara e il MUSMA Museo dell’Arte Contemporanea.

 I paesaggi risaltano grazie alla sensibilità, alla maestria tecnica e alla capacità di saper selezionare i dettagli più significativi nelle opere artigianali proposte dai mastri del territorio, una delle opere più famose è “la pupa” una bambola in terracotta.

โ€‹

Sono molte le tappe del viaggio, pieno di avventure, scoperte, contrattempi e avvenimenti prodigiosi, di luoghi che danno vita alle vicende narrate diventando un set cinematografico “a cielo aperto”, per i meravigliosi scenari naturali che la terra lucana presenta. Matera è meta ambita a livello cinematografico, considerevole è la quantità di film che sono stati girati, solo per citarne alcuni ricordiamo: “The Passion” di Mel Gibson, “Il Vangelo secondo Matteo” di Pasolini, “The Nativity story” di Hardwiche, “Gerusalemme” con King David

โ€‹

Non può mancare il gusto contadino del cibo locale di una cucina semplice e genuina, famosa anche per la produzione di vini e di panetteria. Uno dei piatti tipici è la Pignata o il Cutturiddu a base di carne.

Un forte valore evocativo è ricreato dalla festa patronale denominata della Bruna, che si svolge annualmente il 2 luglio, dove caratteristica è la sfilata dei pastori, del grande carro in cartapesta realizzato dagli artigiani del territorio. Da non perdere la festa di Sant’Eustachio, il 20 settembre, altro patrono della città; la mostra dei presepi a Natale, realizzata dagli abili mastri artigiani; il Festival di Jazz e il Women’s Fiction Festival con la scrittura tutta al femminile… e tanto altro.

Matera è un cumulo di emozioni uniche e irripetibili nel suo genere, una cittadina tutta da visitare e da scoprire, luogo dove tradizione e storia si fondono nell’immaginario fantastico di storie e film.